domenica 30 dicembre 2007

100'000 visite su NewsVista!

Finalmente NewsVista ha raggiunto il traguardo delle prime 100'000 visite. Aperto il 5 giugno 2007 ha sempre visto crescere il numero delle sue visite che hanno raggiunto anche picchi di 1400 per giorno. Ovviamente non posso far altro che ringraziare tutti i miei lettori ed invitarvi a continuare a seguire questo Blog per aiutarlo a crescere ancora di più.

Aumentare lo spessore del bordo delle finestre

Vista offre una grande flessibilità dal punto di vista del Modding grafico. Ad esempio permette di aumentare a piacimento la dimensione dei bordi delle finestre aero.
Per fare questa piccola modifica, cliccate col tasto destro sul Desktop ed entrate in Personalizza; scegliete Colore e aspetto finestre ed aprite Apri proprietà aspetto classico... Si aprirà una finestra chiamata Impostazioni relative all' aspetto nella quale dovrete cliccare su Avanzate. Posizionatevi sulla voce Elemento e scegliete Bordo della finestra attiva: quindi inserite un numero a piacimento nella casellina Dimensioni. Ogni unità corrisponde ad un aumento delle dimensioni pari ad un pixel.

Wallpaper

Girando su DeviantArt ho trovato uno splendido wallpaper e subito ho pensato di proporvelo.

Download | Wallpaper

Eliminare i punti di Ripristino di Configurazione

Windows crea automaticamente dei punti di Ripristino di Configurazione di Sistema, grazie ai quali è possibile riportare, ad uno stato precedente, un sistema operativo che presenta dei problemi (es. dopo aver installato dei driver incompatibili).
Per eliminare tutti i punti di ripristino, tranne l' ultimo, aprite Start e nel box di ricerca scrivete Pulizia disco e quindi avviatela. Attendete la fine dell' analisi dei file inutili: si aprirà, alla fine del processo, una finestra. Andate nella scheda Altre opzioni e cliccare sul secondo Esegui pulizia (quello del "Ripristino configurazione di sistema e Copie shadow"). Infine cliccate su Elimina per sbarazzarvi dei file in questione.
Personalmente consiglio di non eliminare questi files perché in molte situazioni sono davvero molto utili e preservano da molte formattazioni.

sabato 29 dicembre 2007

Distanziare i Gadget della Sidebar

Spesso, soprattutto quando sono pochi, i Gadget della Sidebar sono posizionati in maniera antiestetica, dall' alto verso il basso. Per centrare i gadget esistono dei programmini che, installati, permettono un ampia personalizzazione della barra laterale. Ma come fare a centrare o personalizzare la posizione dei propri gadget, senza ricorrere ad utility aggiuntive che contribuiscono a rallentare ulteriormente il PC?
Ci ho pensato io, creando un particolare Gadget totalmente trasparente e dunque invisibile, che potrete inserire, in numero infinito, tra i vostri gadget. Va installato come un qualsiasi gadget e ha solo un piccolo difetto: infatti, perlomeno a me, non si chiude come tutti gli altri gadget, ma sono costretto a cliccare col tasto destro sulla Sidebar e ad entrare nelle Proprietà, quindi Visualizza elenco dei gadget in esecuzione: a questo punto basta individuare il gadget in questione e cliccare su Rimuovi.

Download | NewsVista Distanziatore Gadget

N.B. Gadget tutelato da Copyright
Creative Commons License
Some rights reserved. This work is licensed under a
Creative Commons Attribution 3.0 License.

venerdì 28 dicembre 2007

Modificare lo spazio ndedicato al Cestino

Come tutti i precedenti OS Windows, anche Vista consente di personalizzare la quantità di spazio da riservare al Cestino. Per modificare questi valori, basta cliccare col tasto destro sull' icona del Cestino ed entrare in Proprietà. Quindi scegliete il disco a cui volete modificare i valori e inserite nella casellina, accanto alla scritta Dimensioni massime (MB), lo spazio, in MB, che volete dedicare al vostro Cestino.
Normalmente i valori originali si aggirano sul 10% dello spazio totale del disco.
Infine dalla finestra delle Proprietà potrete settare altre due opzioni: se rimuovere i file definitivamente e se visualizzare la conferma dell' eliminazione. Questi ultimi due consiglio di lasciarli di default.

mercoledì 26 dicembre 2007

Rimuovere, senza problemi, la scritta di autenticità del SP1

Alexg16, utente del NewsVista Forum, mi ha gentilmente contattato per procurarmi dei nuovi file modificati per rimuovere senza alcun problema la scritta Windows Vista (TM) Copia di valutazione. Build 6001. Infatti con i file precedentemente postati, molti utenti ebbero problemi, anche abbastanza gravi, di incompatibilità. Questo perché il file modificato che era stato postato era stato preso da una versione inglese di Windows Vista. Quindi scaricate la cartella compressa e sostituite il file user32.dll.mui(modificato) con quello originale che si trova nella cartella C:\Windows\System32\it-IT. Prima di sostituirlo, però, rinominatelo in user32.dll.mui: cancellando quindi la scritta (modificato). L' altro file user32.dll.mui(originale), invece, serve a ripristinare quello originale nel caso in cui vi fosse dimenticati di effettuare una copia di backup. Nella cartella FileProprietà, invece, trovate le voci di registro che vi promuovono propretari di tutti i file di sistema prottetti, permettendo la loro totale modifica. Quindi aprite ed installate prima il file Diventa_propretario, sostituite il file user32.dll.mui(modificato) e infine installate il file Rimuovi_propretario.

Download | user32.dll.mui (modificato)

lunedì 24 dicembre 2007

Ritorneresti a XP? No!

Alla domanda <Ritorneresti a XP?> il 76% dei votanti, ben 273, hanno risposto che preferiscono rimanere con il nuovo Windows Vista, mentre solo il 23%, pari a 86 votanti, ritornerebbe ad installare il vecchio XP.
Personalmente ritengo che chi critica Windows Vista, lo fa o "per sentito dire" o perché non lo sa utilizzare e non lo conosce a fondo. Quindi seguite NewsVista ed imparerete ad apprezzare questo nuovo OS di casa Microsoft.

Carrellata di Wallpapers

Augurandovi un Santo Natale, vi regalo il link di un sito che offre una fantastica raccolta di Wallpapers per personalizzare in modo unico il proprio Desktop; inoltre vi posto l' immagine di una splendida ragazza, da me modificata con Photoshop e trasformata in wallpaper.

Download | Wallpaper

domenica 23 dicembre 2007

Aggiungere un testo accanto all' orologio

Vista da la possibilità di aggiungere un testo accanto all' orario della Barra degli strumenti. Per inserire il testo, aprite Start ed entrate nel Pannello di controllo: quindi entrate in Opzioni internazionali e della lingua e nella scheda Formati scegliete Personalizza questo formato. Andate nella scheda Ora e nel box Formato ora, prima della scritta H.mm.ss tra due virgolette scrivete il testo che volete inserire: esempio 'NewsVista' H.mm.ss. Cliccate su OK e chiudete tutte le varie finestre: otterrete un risultato simile a quello dell' immagine.

Fonte | ModdingVista

Tradurre WLM 9.0 in italiano

Finalemnte è stata rilasciata una patch, non ufficiale, per tradurre la BETA di Windows Live Messenger 9.0 in italiano. Per installare la patch, andate in C:/Programmi/Windows Live/Messenger e sostituite il file già presente con quello che scaricherete.

Download | Patch Italiana WLM 9.0 BETA
Fonte | MSNTribe

sabato 22 dicembre 2007

Potenziare il Centro PC portatile Windows

Subito dopo un bell' articolo introduttivo alle principali funzioni del Centro PC portatile Windows, sono di nuovo quì a proporvi un plug-in per potenziare questa utility di casa Microsoft.
Si tratta di un pacchetto di installazione che aggiunge alle normali funzioni, quella di poter spegnere il monitor del PC con un solo clic. Quindi basterà installare l' eseguibile, aprire il Centro PC portatile Windows (Windows + X) e cliccare sul pulsante Turn off per vedersi annerire lo schermo. Per riaccendere il monitor baserà muovere il mouse o cliccare un tasto.

Download | Turn off Display X86
Download | Turn off Display X64

Fonte | Istartedsomething

Centro PC portatile Windows

Il Centro PC portatile Windows è un comodissimo ed intuitivo pannello di controllo, dal quale poter settare i vari consumi del nostro PC portatile, facendoci risparmiare un bel po' di energia. Si può accedere a questo pannello semplicemente cliccando la combinazione di tasti Windows + X oppure andando in Start, Pannello di Controllo e quindi scegliendo Centro PC portatile Windows. Ecco alcune delle sue funzioni:

  • Luminosità. Spostare il dispositivo di scorrimento per modificare temporaneamente la luminosità dello schermo. Per modificare le impostazioni della luminosità dello schermo relative alla combinazione per il risparmio di energia in uso, fare clic sull'icona nella finestra affiancata per aprire Opzioni risparmio energia nel Pannello di controllo.

  • Volume. Spostare il dispositivo di scorrimento per modificare il volume degli altoparlanti del PC portatile oppure selezionare la casella di controllo Disattiva.

  • Stato batteria. Consente di visualizzare la quantità di carica della batteria rimanente o di selezionare una combinazione per il risparmio di energia nell'elenco.

  • Rete wireless. Consente di visualizzare lo stato della connessione di rete wireless oppure di attivare o disattivare la scheda wireless.

  • Orientamento schermo. Consente di cambiare l'orientamento dello schermo del Tablet PC da verticale a orizzontale o viceversa.

  • Schermo esterno. Consente di collegare un monitor aggiuntivo al PC portatile o di personalizzare le impostazioni dello schermo.

  • Centro sincronizzazione. Consente di visualizzare lo stato di una sincronizzazione di file in corso, di avviare una nuova sincronizzazione o di impostare una relazione di sincronizzazione, nonché di modificare le impostazioni in Centro sincronizzazione.

  • Impostazioni presentazioni. Consente di modificare impostazioni quali il volume degli altoparlanti e l'immagine di sfondo del desktop per l'esecuzione di una presentazione.

giovedì 20 dicembre 2007

ReadyBoost: utilizzare dispositivi non compatibili

Il ReadyBost è la nuovissima tecnologia introdotta da Windows Vista, che permette di utilizzare una PenDrive USB 2.0 come dispositivo per archiviare la cache, velocizzando di conseguenza l' accesso al disco rigido.
Ma come fare se abbiamo una penna USB non supportata?
Esiste un piccolo trucchetto, basato sulla modifica di due chiavi di registro, che permette proprio di abilitare l' utilizzo di dispositivi USB non supportati.
Aprite Start e nel Box di ricerca scrivete "regedit". Quindi aprite l' editor e recatevi nella cartella HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\EMDMgmt .

All' interno di questa cartella troverete altre cartelle il cui nome incomprensibile termina con il nome vero e proprio delle vostre PenDrive; dopo aver individuato quella che volete modificare, apritela: tra le varie voci che vedrete, dovrete aprire, utilizzando il doppio clic, la voce DeviceStatus e impostare il valore 2. Quindi aprite la voce WriteSpeedKBs, selezionate la modalità Decimale e scrivete nella casellina il numero 1000. Chiudete il Registro e andate in Computer: entrate nelle Proprietà del dispositivo a cui avete modificato le voci di Registro e posizionatevi nella scheda ReadyBoost. Quindi spuntate Non ripetere più il test del dispositivo quando viene collegato. Infine scollegate la PenDrive e ricollegatela e godetevi tutti i vantaggi del ReadyBoost.

mercoledì 19 dicembre 2007

Menu di Start classico

Se vi siete da poco trasferiti su Windows Vista e siete disorientati dal futuristico Menu di Start, potete in pochi clic, trasformarlo, facendolo diventare quasi del tutto identico a quello del vetusto XP. Basta cliccare col tasto destro sulla Barra degli stumenti ed entrare in Proprietà. Quindi, andate nella scheda Menu Start e scegliete la voce Menu Start classico. Inoltre potrete ampliamente personalizzarlo cliccando, appunto, su Personalizza. Infine, automaticamente verranno create, sul Desktop, i collegamenti a Computer, Rete, Pannello di controllo, Internet Explorer e la cartella personale dei documenti.

martedì 18 dicembre 2007

Sondaggio sull' attivazione del SP1

Scrivo questo post perché ho bisogno di alcune testimonianze dei miei lettori. In particolare avrei bisogno di informazioni dalle persone che hanno provato la guida per attivare il SP1 e che, ovviamente, ci sono riuscite.
In particolare mi servirebbe conoscere:

- Il primo tipo di Crack utilizzato per attivare Vista (quello utilizzato subito dopo aver installato Vista).
- Se si è installato il SP1 tramite Windows Update o tramite Eseguibile.
- Versione di Windows Vista.
- PC fisso o portatile.

Ringrazio tutti quelli che risponderanno al mio appello: basta che lasciate un semplice commento con le risposte alle domande sopracitate.

lunedì 17 dicembre 2007

Vendesi Acer 5610

Avendo chiesto a Babbo Natale un nuovo PC, vendo il mio carissimo Acer Aspire 5610, computer che ha fatto nascere NewsVista e tutti i suoi articoli. Personalizzato con i famosissimi fiori della Sundeck, da me realizzati a mano libera e con l' aerografo, ha davvero un bellissimo aspetto.
Ma ora passiamo alle caratteristiche tecniche: ha un HardDisk da 120GB, 1024MB di memoria RAM, processore Intel Core Duo da 1,73Ghz, lettore-masterizzatore CD-DVD DL, Wi-Fi integrato, lettore di schede per macchine fotografiche, batteria a lunga durata (anche più di 3 ore), schermo 15,4 pollici CrystalBrite. Per tutte le altre info, foto e notizie, lasciate un commento con il vostro indirizzo e-Mail e vi contatterò il prima possibile (poi cancellerò subito il commento con la vostra e-Mail).

domenica 16 dicembre 2007

Secondo metodo per attivare il SP1 di Vista

Dopo la segnalazione di due lettori di NewsVista, LD90 e Cris, vi segnalo un ulteriore metodo per attivare il SP1 RC di Windows Vista.
Per prima cosa dovete scaricare il VistaActivationCrack By StR0. Quindi dovrete attivare la vosta copia di Vista cliccando il tasto Activate e quindi riavviare, cliccando su Reboot. Successivamente, andate sul sito di Windows Genuine Advantage e cliccate su Convalida Windows che si trova in alto a destra. Seguite le istruzioni e installate il PlugIn per il browser. Al termine della convalida apparirà il messaggio: Grazie per aver eseguito la verifica della copia di Microsoft Windows in uso. Grazie per aver utilizzato il
programma Windows Genuine Advantage. Sarà adesso possibile accedere alle risorse dedicate agli utenti di prodotti Windows originali.
Quindi riavviate il PC. Successivamente scaricate il SP1 RC Beta e avviate l' installazione. Al termine del processo, Vista risulterà attivato e senza i famosi "15 giorni per l' attivazione".

Download | SP1 RC Beta Windows Vista
Download | VistaActivationCrack By StR0
Convalida | Windows Genuine Advantage

sabato 15 dicembre 2007

Attivare realmente il SP1 di Vista

A quanto pare la guida postata qualche giorno fa, per attivare il SP1 RC di Vista, funziona realmente. La conferma ci viene data da un Forum, nel quale si discute appunto di attivazione del SP1.

Vista SP1.X86(32BIT) (Build 6001) Complete Activation Session (HelloTomorrow)

Visualizza | Guida per attivare il SP1 RC di Windows Vista

Rimuovere la scritta di autenticità del SP1

Articolo aggiornato | Visita

La Release Candidate del SP1 di Vista stampa una scritta sul desktop che certifica l' autenticità del software Microsoft. In particolare c' è scritto: Windows Vista (TM) Copia di valutazione. Build 6001. Come fare per eliminare questa "filigrana" che potrebbe risultare fastidiosa? Basta sostituire il file user32.dll.mui originale con uno modificato. Il file in questione lo potete trovare nella cartella C:\Windows\System32\it-IT: quindi fate una copia di backup e sostituitelo con quello modificato che potete scaricare a questo quì.

Download | user32.dll.mui (modificato)
Fonte | ModdingVista

venerdì 14 dicembre 2007

Scaricare il SP1 RC tramite Windows Update

Microsoft offre la possibilità di scaricare direttamente il SP1 RC tramite Windows Update. Non dovrete far altro che predisporre Windows per ricevere l' aggiornamento. Tutte le istruzioni le potete trovare a questo link.

Visita | Windows Vista SP1 RC Availability Program

Attivare il SP1

Girando sui canali P2P ho trovato una guida che spiegherebbe come attivare il nuovissimo Service Pack 1 di Windows Vista. La guida è in inglese e non assicuro il suo funzionamento: non l' ho provata personalmente, ma potrebbe funzionare davvero. Se qualcuno vuole provarla, poi ci comunichi l' esito dell' attivazione.


Vista SP1.X86(32BIT) (Build 6001) Complete Activation Session (HelloTomorrow)

-----------------------------------------------------------------------------------

1. install vista sp1 build6001 (root-boot from dvd install)
(setting up Drivers,and Utils,PROGRAMS...)
.............................................................................

2. unzip "Activa..2007 final 2AAA"
3. install "Activation" justa as "ADMiN"

4. reboot
5. after reboot, windows vista will crash [ yes! pretty BLUESCREEN ]
..( Critical-memory dump error)

"6. ok! ...now start real Activation session"
.......
7. insert VISTA RTM or RETAIL (build 6000) DVD ,then boot from DVD
8. click " Repair computer" -> click "advance option"
9. click "restore computer" ........................[important]
10. start restore session -> click 15~20 min earier time restore point
(yes the point that before "Activation" install)

11. after "Recovery computer" completed ,windows will reBoot.
12. Yes Done.
[NOW VISTA SP1 BUILD 6001 ACTIVATED PERMENENTRY , AND THE COPY IS "GENUINE"]
\

NOTE: WINDOWS UPDATE WILL WORKING COMPLETELY( pass WGA? yes)

NOTE: THIS "ACTIVATION" WILL INSTALL "BOOTLOADER"
-> MEANS "BOOT SCREEN NOT CLEAN".

[]
v.sp1.6001 - activated by computer genuius and pembros 10.08.07


(testing com: SONY-VAIO FZ)
(testing edition: ULTIMATE, BUSINESS, HOMEPREMIUM)

''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
log: i also know this is very stupid method
: testing at your own risk (TM)(R)

Download | Guida + Crack

mercoledì 12 dicembre 2007

Download SP1 Release Candidate

Con 4 giorni di anticipo, Microsoft ha rilasciato al grande pubblico la Release Candidate del Service Pack 1 di Windows Vista. Ecco il link per il download.

Download | SP1 RC 32Bit
Download | SP1 RC 64Bit

A quanto pare NewsVista è stato il primo Blog italiano a dare la News!

martedì 11 dicembre 2007

ScreenMates pecorella: dai vita al tuo Desktop!

Gli ScreenMates sono delle piccolissime animazioni che, senza rallentare minimamente il PC, riescono a rallegrare il vostro lavoro e il vostro Desktop. Quello che vi propongo è probabilmente lo ScreenMates più famoso: si tratta di una graziosa pecorella, con la quale giocavo addirittura nel Windows 98, nata nel 1996. Finalmente sono riuscito a ritrovarla e ve la posto. Non ci sono parole per descriverla: fa davvero di tutto! Quindi non vi resta che provarla.

Download | ScreenMates Pecorella

Aggiungere un separatore tra i collegamenti preferiti

Se volete fare un po' d' ordine tra i vostri Collegamenti preferiti, basta creare delle semplici barre separatrici, per poter dividere in categorie i vostri collegamenti.
Andate in C: e create una nuova cartella, quindi al suo interno createne un' altra. La seconda cartella creata la potete rinominare "separatore"; mentre la prima, dovrete rinominarla con un testo speciale, che nel nostro caso è una linea. Per fare ciò, dovete copiare e incollare, nel box di rinominazione della cartella, la linea tra le due barrette:

| ـــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــــ |

Quindi, cliccate col tasto destro sulla cartella "linea" ed entrate nelle Proprietà: quindi andate in Personalizza e poi in Cambia icona. A questo punto si aprirà una piccola finestra piena di icone: dovrete sceglierne una invisibile; ce ne sono più di una e sono facilmente riconoscibili perché sono bianche e se selezionate, compare un rettangolino blu. Dopo aver trovato e selezionato l' icona trasparente, cliccate su OK e quindi di nuovo su OK per chiudere la finestra delle Proprietà. A questo punto, non vi resta altro che trascinare la cartella "linea" nel riquadro dei Collegamenti preferiti: così otterrete un risultato simile a quello dell' immagine. Il tutto è facilmente reversibile semplicemente eliminando il collegamento.

Fonte | DeviantArt
Segnalazione | Shaning'

lunedì 10 dicembre 2007

25 video per il DreamScene

Ieri, navigando nella vastità del web, sono sbarcato in una sezione del sito Microsoft, tutta dedicata ai video HD ad altissima definizione. Questi video sono decisamente adatti per essere utilizzati nel DreamScene, programma incluso in Vista Ultimate, che esegue video come sfondi del desktop. Quindi vi consiglio di fare un passaggio in questa pagina web: ci sono dei video davvero carini.

Download | Video DreamScene

Release Candidate del SP1 disponibile per il Download

Today we're making available the release candidate (RC) of Windows Vista SP1 via Microsoft Connect, and tomorrow subscribers to TechNet and MDSN will have access to those RC bits too. In addition, the RC will be available to the public next week via Microsoft's Download Center. The release candidate phase of beta software is typically the final phase before the RTM (release-to-manufacturing) of a product and indicates that the code has attained a significant level of performance and stability.

Let me call out several changes made since the Beta release of Service Pack 1 -- many of which came about as a result of direct feedback from our Beta-testing community (thank you!):

  • The size of the standalone installers have decreased significantly. For example, the standalone installer packages consisting of all 36 languages (x86 and x64 chip architectures) are smaller by over 50%. The standalone installer packages consisting of just the 5 languages (again, x86 and x64) slated for initial release are more than 30% smaller in size.
  • The required amount of disc space for SP1 installation has also decreased significantly. Furthermore, with the RC, if more space is required to install SP1, an error message will now display exactly how much space is needed to complete the installation.
  • Previous SP1 versions left behind a directory of files that wasn't needed after installation and occupied about 1GB of space; the RC includes automatic disk clean-up to remove this directory.
  • Installation reliability has been improved based on bug reports and error codes reported from Windows Update (thanks, Beta testers!). Testing shows that these improvements have significantly increased the proportion of successful installations of the RC.
  • We've improved the user experience of installing SP1 via Windows Update. During the Beta release, users installed without much guidance from Windows Update. The RC now contains a series of screens with detailed information on SP1.

We also have information to share with IT professionals and system administrators regarding final plans for SP1: we're on track to complete and release SP1 in the first quarter of 2008. When SP1 is complete and we reach our release to manufacturing (RTM) milestone, then shortly after the standalone installer will be released to the Web in two waves. The first wave will consist of the standalone installer (x86 and x64) for the 5 initial languages -- English, French, Spanish, German and Japanese. These languages will be deployed shortly after the RTM milestone. The second wave will launch 8-12 weeks after the first and will consist of all remaining languages, for both chip architectures (x86 and x64).

For administrators managing Windows Vista PCs configured to use Windows Update but not wishing to deploy SP1 upon its release, we have a "blocker patch" that will prevent installation of SP1. Information on the blocker patch can be found here starting tomorrow: http://technet.microsoft.com/windowsvista/bb927794.

If you're not familiar with SP1, you can find more information in this whitepaper. We built Windows Vista SP1 to address specific reliability and performance issues and also to support new types of hardware and several emerging standards. Further, SP1 is designed to make it easier for IT administrators to deploy and manage Windows Vista. Of course, those of you familiar with SP1 already know that some of SP1's improvements are already available via Windows Update.

A reminder to anyone installing the SP1 RC bits: you will need to uninstall the release candidate of SP1 before you can install a later version.

Also, Windows Server 2008 RC1 was made available today for testing; find the download here: http://www.microsoft.com/ws08eval. And, we announced two updates to the WGA program yesterday: the first addresses two exploits to the activation process while the second adjusts how Windows differentiates between the genuine and non-genuine Windows Vista experience. More information can be found here: http://www.microsoft.com/presspass/features/2007/dec07/12-03wga.mspx.

And last, thanks once more to our Beta testing team for their diligence and devotion, as you've made a big impact on this RC release!

Fonte | windowsvistablog

domenica 9 dicembre 2007

GIF e WLM 9.0... Incominciano i problemi

Incominciano a emergere i bug di Windows Live Messenger 9.0. In partiolare li ho riscontrati con l' utilizzo degli avatar dinamici .gif. Queste due immagini testimoniano la scorretta visualizzazione dell' immagine dinamica, vista da due contatti diversi. Quindi non solo la visualizzazione è diversa per ogni contatto, ma è sbagliata in entrambe i casi!

Plug-Ins per Windows Media Player

Per personalizzare i propri programmi, non c' è nulla di meglio dei Plugins. Queste utility funzionano in simbiosi con i programmi per le quali sono state create e ne ampliano e personalizzano notevolmente le funzioni.
Una grande quantità di Plugins sono creati per il Windows Media Player, presente in tutti i sistemi operativi Windows. Si dividono in varie categorie: grafici, sonori, ecc. Si possono scaricare gratuitamente dal sito Microsoft e sono di facile installazione.

Download | Windows Media Player Plug-Ins

Riflessioni: Service Pack 1 Release Candidate

Domani verrà pubblicata la Release Candidate del Service Pack 1 di Windows Vista. Si tratta di una sorta di Beta pubblica che tutti possono scaricare in anteprima, dal sito Microsoft, per poter valutare questo nuovo grande aggiornamento di casa M$. Ovviamente il download è consigliato solo agli utenti con abbastanza dimestichezza nell' uso di Vista: infatti nonostante la stabilità del SP1, si potrebbero presentare ancora piccoli problemi di incompatibilità. Personalmente aspetterò il rilascio ufficiale (ora non ho voglia di formattare), che avverrà nel primo trimestre del 2008; quindi formatterò il PC, installerò nuovamente Vista, installerò il SP1 e successivamente tutti i programmi. Quindi, se non siete smanettoni del PC, aspettate il rilascio ufficiale, che ripeto, sarà tra pochissimi mesi.

Messenger Plus 4.5 Live è arrivato!

Finalmente il tanto atteso Messenger Plus 4.5 Live è stato pubblicato stamane. Ricco di nuovissime funzioni, è pienamente compatibile con Windows Live Messenger 8.5 e con la nuovissima Beta della versione 9.0. Oltre alle vecchie funzioni, notevolmente migliorate e potenziate, offre una totale personalizzazione delle skin di WLM.
Inoltre il rilascio di questo pacchetto per la personalizzazione di Messenger, è un ottima occasione per incominciare a familiarizzare con la Beta di Messenger 9.0, che, vi posso assicurare, è davvero fantastica.

Download | Messenger Plus 4.5 Live

giovedì 6 dicembre 2007

Messenger Plus 4.5 per il prossimo Week-End

A quanto pare questo week-end e la prossima settimana saranno densi di release: il SP1 di Office 2007, la RC del SP1 di Vista e finalmente il tanto atteso Messenger Plus 4.5. Questa patch per Windows Live Messenger, creata appositamente per Messenger 8.5, ma compatibile anche la nuovissima Beta di Messenger 9.0, offre tantissimi plugin per la personalizzazione del più diffuso programma di messaggistica istantanea.

Fonte | Msntribe

SP1 di Vista: disponibile dalla prossima settimana!

Ebbene, come avrete capito dal titolo, dalla prossima settimana, ovvero dal 10 dicembre, sarà rilasciata al grande pubblico la RC del Service Pack 1 di Windows Vista. RC significa "candidata per il rilascio", quindi ci sono ottime possibilità che il pacchetto, messo a disposizione in anteprima, sia idenico a quello che verrà rilasciato ufficialmente agli inizi del 2008. Ecco il post originale, sempre in inglese:

As you heard here last week, Microsoft is making the Release Candidate (RC) test build of Windows Vista Service Pack (SP) 1 available to a private group of testers this week and to the general public the week of December 10.

Microsoft confirmed its RC rollout plans on December 5. Today, Wednesday, the company made the Vista SP1 RC bits available via Microsoft Connect to the same 15,000 testers it provided with the RC preview. On December 6, Thursday, Microsoft plans to make the Vista SP1 RC bits available on the Microsoft Developer Network (MSDN) and TechNet, officials said. And next week, the week of the 10th, Microsoft plans to make the Vista SP1 RC build available to anyone interested in downloading it from the Microsoft Download site.

Microsoft is still on track to deliver the final SP1 bits in the first calendar quarter of 2008, officials said.

Vista SP1 includes security, performance and reliability updates. Microsoft is emphasizing that in spite of the security updates, Vista SP1 won’t break applications on anywhere near the scale that Windows XP Service Pack 2 did when it was released in 2004.

David Zipkin, Senior Product Manager with Windows Client, said Microsoft has managed to shrink significantly the size of the standalone installation packages for Vista SP1 since the company made a beta of the service pack available this summer. As itemized on the Windows Vista Team Blog, Microsoft has cut the size of the installer package between 37 percent (for the five-language pack) to 58 percent (for the package encompassing all languages). Microsoft also has cut back “significantly” the amount of disc space needed for SP1.

The size of the SP1 has been one of the major points of criticm by testers of the early builds of the service pack.

Zipkin uncharacteristically shared a bit of advance information about Microsoft’s rollout plans for the final SP1 build.

Microsoft plans to release Vista SP1 in two waves: Vista SP1 for Microsoft’s five primary languages (English, French, Spanish, German and Japanese) shortly after the product is released to manufacturing. Eight to 12 weeks later, it will roll out the final SP1 installers for all languages, Zipkin said.

Microsoft is planning to make available, as it did with Windows XP SP2 and other Windows releases, a blocking tool that administrators can use to prevent Windows Vista SP1 from being pushed onto users’ desktops before they have tested sufficiently the update.

Fonte | blogs.zdnet.com

L' 11 Dicembre verrà rilasciato il SP1 di Office 2007

A quanto pare, martedì 11 dicembre, verrà rilasciato il Service Pack 1 del neonato Microsoft Office 2007. Ecco l' articolo originale in inglese:

Next Tuesday, December 11th 2007, the Office System team here at Microsoft expects to announce the availability for download of the 2007 Microsoft® Office System Service Pack 1 (SP1). This is sooner than previously announced for the "release to web" when the target date was announced at the IT Forum in Europe earlier this year!

The 2007 Microsoft® Office System Service Pack 1 (SP1) reflects unceasing efforts by the Microsoft Office System team to address customer concerns. Nearly all of the improvements included in the 2007 Office System SP1 are in response to direct feedback from power users at large organizations or indirect feedback from home and office users through the Dr. Watson bug-reporting system.

By tapping these extensive customer-feedback channels, the Microsoft Office System team has targeted the issues that customers care about most. As a result, the 2007 Office System SP1 will deliver significant stability and performance improvements to the applications that home and office workers rely on every day.

The 2007 Office System SP1 will be critical service pack for a variety of reasons. It will eliminate many deployment barriers to deployment you may have in your environment, it will provide support for Windows Server 2008, and will provide critical fixes to products such as Project and Project Server.

The use of Automatic Update (AU) Deployment has been a concern we have heard from many customers in recent months. Because of this, the 2007 Office System SP1 will not be released to AU immediately. Instead, the Microsoft Office System team will provide guidance as to a date at which we will begin throttling up so that you have time to educate yourself on what is in SP1 and determine the best method for you to deploy it in your environment.

For more information, refer to the Office download site at http://office.microsoft.com/en-us/downloads/default.aspx

Fonte | blogs.technet.com

mercoledì 5 dicembre 2007

Windows Vista ancora nei guai e gli aggiornamenti non lo salvano

ROMA - Non bastavano l'accoglienza tiepida dei clienti e l'ostruzionismo dei produttori di computer, che si ostinano a installare vecchi sistemi operativi sui nuovi pc. Ora la stessa Microsoft sembra mettere i bastoni tra le ruote di Vista, la nuova edizione di Windows lanciata in pompa magna un anno fa.

I laboratori di Redmond stanno sviluppando la prima Service Pack di Vista, un robusto aggiornamento pensato per rimediare a uno dei principali difetti del sistema operativo: la velocità. Ma i primi test sul prodotto, condotti da riviste specializzate e collaudatori indipendenti, mostrano modesti miglioramenti nelle prestazioni, nell'ordine del 2 per cento. Ma non è tutto: ben altri risultati si ottengono su un aggiornamento simile studiato, piuttosto in sordina, per Windows XP, il vecchio sistema operativo destinato a sparire in favore di Vista e che invece non ne vuole sapere di andare in pensione. Insomma, una volta installati gli aggiornamenti (che dovrebbero essere rilasciati nel corso del 2008), il vecchio XP rischia di diventare un sistema operativo, non solo più affidabile, ma anche più veloce del nuovo e scintillante Vista.

I dati sono abbastanza impietosi: un'azienda americana, la Devil Mountain Software, ha somministrato a Windows Vista SP1 e a Windows XP SP3 lo stesso benchmarck, un pacchetto di test studiati per verificare le prestazioni di un computer. E' il caso di sottolineare che le prove sono state condotte su un portatile di ultima generazione con architettura dual core, teoricamente l'ambiente ideale per Vista. Ebbene, il sistema operativo più recente ha completato la prova in 80 secondi, contro i 35 del suo predecessore.

Da Microsoft si affrettano a precisare che quelle sottoposte a test sono versioni "beta" delle Service Pack, ovvero prodotti ancora in fase di sviluppo le cui caratteristiche non necessariamente corrisponderanno a quelle della versione definitiva. "Quando i laboratori danno evidenza al mercato di test effettuati su
software che non sono ancora stati completati, offrono un disservizio ai nostri clienti, non fornendo loro una visione chiara e completa di quella che sarà l'esperienza di utilizzo con il prodotto finale", afferma Fabrizio Albergati, Direttore Divisione Windows Client Microsoft Italia. Nondimeno, a Redmond devono cominciare a fare seriamente i conti con il fatto che l'entusiasmo nei confronti di Vista non è stato quello atteso. Secondo una recente ricerca, soltanto il 13 per cento delle imprese è passato al nuovo sistema operativo a un anno dal suo lancio: "Evidentemente, il mondo non era ancora pronto", ha dovuto ammettere in una recente conferenza Mike Sievert, vicepresidente di Microsoft.

E proprio da questa considerazione potrebbe giungere un'ultima pesante tegola per Bill Gates e soci: ad alcuni mesi dal lancio, Microsoft iniziò a far applicare su alcuni nuovi modelli di computer l'etichetta "Vista capable", per indicare che il pc in questione aveva le carte in regola per usare il nuovo sistema operativo. Alcuni clienti che, in forza di quell'indicazione, passarono da XP a Vista, si lamentano di aver scoperto solo a cose fatte che il loro computer supportava solo la versione base di Vista, quella priva delle caratteristiche più interessanti. Gli avvocati degli utenti infuriati ora chiedono che la causa conquisti lo status di class action. Se questa richiesta venisse accettata, incorporando in un unico procedimento tutte le eventuali richieste di risarcimento provenienti da cittadini americani, per Microsoft potrebbe aprirsi un nuovo incubo giudiziario dopo quello appena concluso con la Commissione europea.

Ma li pagano i giornalisti che scrivono questi articoli? Mah! Come potete immaginare non sono affatto d' accordo con il signor Alessio Balbi. Ho riportato l' articolo giusto per dovere di cronaca.

Fonte | La Repubblica

Ecco la "mamma" della Sidebar

Durante lo sviluppo del Longohorn, foruno sviluppate varie soluzioni, prima di giungere alla creazione della Sidebar di Vista; ve ne propongo una davvero bella, che, almeno esteticamente, preferirei alla Sidebar: si tratta di una TaskBar modificata, arricchita di funzionalità e prototipi di gadget.

Fonte | istartsomething
Visualizza | Fonte tradotta

martedì 4 dicembre 2007

Effettuare il backup dei Preferiti di IExplorer

Windows Internet Explorer, come i suoi predecessori ha i Preferiti: questa funzione permette di salvare in pochissimi istanti i link delle pagine web, da noi visitate più frequentemente, dando la possibilità di rintracciarle molto più velocemente.
Ma come fare, per esempio in caso di formattazione, a non perdere tutta la propria collezione di Preferiti? Basta effettuare un backup con Internet Explorer.
Aprite IExplorer, fate clic sul pulsante
Aggiungi a Preferiti Immagine del pulsante Aggiungi a Preferitie quindi su Importa ed esporta. Nell'Importazione/Esportazione guidata fate clic su Avanti. Selezionate Esporta Preferiti e quindi cliccate su Avanti. Selezionate poi la cartella di Preferiti da esportare. Se desiderate esportare tutti i Preferiti, selezionate la cartella di primo livello (Preferiti), in caso contrario selezionate la singola cartella. Quindi cliccate su Avanti. Per impostazione predefinita, in Internet Explorer viene creata una cartella denominata Bookmark.htm nella cartella Documenti. Se desiderate utilizzare un nome diverso o memorizzare i Preferiti esportati in una cartella diversa da Documenti, specificate il nuovo nome di file e cartella. Infine cliccate su Avanti e poi su Fine.
Ovviamente dovrete fare un procedimento simile per Importare i Preferiti di cui si è fatto in precedeza il backup.

Attivare definitivamente Windows Vista 32/64 Bit

La seguente guida non intende in alcun modo incoraggiare la pirateria informatica, ma si limita a pubblicare materiale disponibile in rete a solo scopo educativo e di informazione. Per ottenere una copia valida del Software Microsoft, vi invito ad acquistarne una copia nei centri specializzati.

Tra le decine di Crack disponibili in rete per attivare Windows Vista, i due più funzionali sono Vista Loader e Vista Activation Crack. Entrambi consentono di crackare Vista con un solo clic.

Vista Loader 2.1.2 – Attiva definitivamente Windows Vista tramite emulazione del Bios. Resistente anche al SP1, funziona con Vista x86 e x64 (32 e 64 Bit). Probbabilmente il più diffuso tra i crack di Vista, ha solo un piccolo difetto: all’avvio del PC, dopo il Boot del Bios, appare una schermata di caricamento (appunto del Vista Loader) che rallenata leggermente l’avvio del PC (da 1 a massimo 3 secondi).

Vista Activation Crack – Attiva definitivamente Windows Vista tramite emulazione del Bios. Viene disinstallato dal SP1 e funziona solo con Vista x86 (32 Bit). Non da problemi durante l’avvio del PC.

Crackando il sistema operativo con questi due metodi è inoltre possibilie effettuare tutti gli aggiornamenti tramite Windows Update.

Installazione di Windows Vista

1. Scaricate il file .torrent di Windows Vista x86. uTorrent, il programma che consente di scaricare i file .torrent, lo potete scaricare qui.

2. Masterizzate (utilizzando, ad esempio, Nero) l’immagine .ISO scaricata con uTorrent. Avrete bisogno di un DVD: il file di installazione di Vista, infatti, è 2,4GB circa.

3. Inserite il DVD nel PC, riavviate il PC e eseguite il Boot da DVD. Partirà il caricamento del DVD di Vista. Seguite i vari passi dell’installazione: ad un certo punto, chiederà la versione di Vista da installare (vi consiglio di scegliere l’edizione Ultimate, che è la più completa e include tutte le funzioni delle altre versioni). Quindi scegliete di installare Vista per un periodo di prova di 30 giorni e quindi non inserite alcun seriale.

4. Successivamente vi chiederà su quale disco installare Vista. Se avete due dischi rigidi, potrete installare Vista sul disco dove non è installato XP (o altre versioni di Windows). Se invece installate Vista sullo stesso disco di XP, verrà creata una cartella nel disco C: chiamata Windows Old. In questa cartella, sarà salvato tutto il contenuto di C: prima dell’installazione di Vista, compresi i documenti personali.

5. Quindi procedete con l’installazione.

Attivazione di Windows Vista

1. Aprite Start, Tutti i programmi, Accessori e cliccate con il tasto destro sul Prompt dei Comandi, quindi dal menu scegliete Esegui come amministratore. Una volta aperta la finestra del Prompt, digitate il seguente comando: Net user administrator /active:yes

2. Riavviate Windows ed accedete con il nuovo account attivato, che si chiamerà Administrator.

3. Per evitare eventuali guai, disconnettetevi da internet, satccando il cavo di rete o disabilitando il Wi-Fi.

4. Scaricate o VistaLoader 2.1.2 oppure VistaActivationCrack secondo la descrizione sopracitata.

5. Estraete i file dalla cartella compressa.

6. Nel caso in cui decideiate di installare VistaLoader 2.1.2, eseguite, tramite doppio clic, il file install.cmd. Se invece optate per installare VistaActivationCrack, eseguite, tramite doppio clic, il file VistaActivationCrackSetup.exe.

7. Quando verrà richiesto, premete un tasto per riavviare il PC.

8. Dopo il riavvio, aprite Start e cliccate con il tasto destro su Computer ed entrate nelle Proprietà.

9. Si aprirà una finestra con una panoramica generale sul PC e sul sistema operativo; osservate in basso, dove dovreste veder scritto: Attivazione di Windows – Windows è attivato, ecc.

Download | VistaLoader 2.1.2

Download | VistaActivationCrack

lunedì 3 dicembre 2007

Gif: quanti problemi!

Tra i tanti "misteri" di Vista, possiamo inserirne anche uno relativo alle immagini Gif animate. Infatti, Vista sembra aver fatto passi indietro riguardo alla compatibilità con questo diffusissimo formato immagine. Ad esempio ne la Raccolta foto di Windows ne la Raccolta foto di Windows Live sono in grado di visualizzare correttamente questo formato: permettono solo la visualizzazione di un fotogramma alla volta, costringendo l' utente a visualizzare l' animazione in altri programmi come Internet Exoplorer o FireFox.
Se si imposta una Gif animata come avatar di un account utente, questo risulterà statico, nonostante la dinamicità dell' immagine.
Anche Windows Live Messenger persenta questo problema che verrà risolto solo con il nuovissimo WLM 9.0 attualmente in versione Beta. Speriamo che venga rilasciato un aggiornamento al più presto.

domenica 2 dicembre 2007

Sticky Notes

Forse non siete a conoscenza di una particolare utility inclusa in Vista che funge da vero e proprio post-it, ma con alcune funzioni aggiuntive. Sto parlando di Sticky Notes: questo programmino lo potete trovare scrivendo il suo nume nel box di ricerca di Start. Oltre ad offrire la possibilità di prendere fugaci appunti, consente anche di registrare semplici e veloci note vocali con lo strumento di registrazione. Infine può essere avviato automaticamente all' avvio di Windows. L' unica cosa che ancora non capisco, è il motivo per il quale questa utility abbia l' interfaccia grafica di XP.

sabato 1 dicembre 2007

Una copia lunga una vita... Anzi, di più!

Eh sì, la tecnologia, ed in particolare l' informatica ha fatto, in questi ultimi tempi, passi da gigante, soprattutto in termini di velocià, come dimostra questa immagine trovata in rete... Si tratta di una cattura della finestra di copia del programma per masterizzare, fornito con Vista: effettuata su un semplice DVD, la durata della copia di questi 7 elementi, di appena 15 MB, è stimata tra solo 47117 giorni e 20 ore... Quindi, nel 2136 sapremo il suo esito...

Fonte | istartedsomething

giovedì 29 novembre 2007

KB944990: aggiornamento per Windows Live Mail

Qualche giorno fa è stato rilasciato l' aggiornamento KB944990 che trasforma la versione Beta di Windows Live Mail nella versione finale. I cambiamenti si notano subito: innanzitutto è stata leggermente ritoccata l' interfaccia, ora resa più pulita e semplice; sono state estese le opzioni, che nella Beta erano abbastanza sommarie; è stata inclusa l' opzione che avvisa con segnale sonoro l' arrivo di una nuova mail; è stato perfezionato "Invia/Ricevi": ora, se si dispone di più di un account, si può inviare e ricevere la posta di un singolo contatto o contemporaneamnete di tutti. Ovviamente sono state introdotte anche altre novità che lascio scoprire a voi.

Download | Windows Live Mail

aPatch per WLM 9.0

Dopo pochissimi giorni dal rilascio della prima Beta di Windows Live Messenger 9.0, è già pronta la nuova versione di aPatch, il famoso programma che permette, molto semplicemente, di modificare e personalizzare la grafica e molte altre funzioni di WLM. Ad esempio permette di rimuovere le pubblicità, di personalizzare i tasti dei menù, di avviare più di un WLM contemporaneamente, di rimuovere il tremolio dei trilli, di eliminare la limitazione del numero di trilli e moltissimo altro ancora.

Download | aPatch (Windows Live Messenger 9.0 Beta)

Aspettare o installare WLM 9.0?

Se state decidendo se installare o meno Windows Live Messenger 9.0 Beta, vi consiglio di aspettare ancora un po': infatti, nonostante la stabilità abbastanza rassicurante, non sono ancora disponibili le Patch come Messenger Plus, che sarà pubblicato in versione 4.5, agli inizi di dicembre, e sarà compatibile anche con la Beta di WLM 9.0, e come Messenger Discovery Live.
Quindi vi consiglio di attendere perlomeno fino a quando non sarà rilasciato Messenger Plus 4.5: ovviamente sarà mio dovere informarvi a riguardo. Se poi volete installare comunque la Beta del nuovo Messenger, vi lascio il link per scaricarla in fondo all' articolo.

Download | Windows Live Messenger 9.0

mercoledì 28 novembre 2007

Ecco com' è Live Messenger 9.0

Dopo un' oretta di test, ecco le prime descrizioni ed impressioni sulla versione Beta di Windows Live Messenger 9.0:

- La grafica è apparentemente identica a quella della versione 8.5.
- Permette di personalizzare i suoni e di assegnare suoni diversi ad ogni contatto.
- L' accesso è più veloce.
- Da la possibilità di cliccare sui link, di siti web, nei messeggi personali.
- Ha una nuova interfaccia semplificata per l' aggiunta di nuovi contatti.
- Ha una nuova interfaccia della finestra per cambiare l' immagine personale.
- Permette di utilizzare Gif animate come immagini personali.
- Offre nuove funzioni, notevolmete migliorate, per la gestione dei contatti e della rispettiva lista.
- Le videochiamate sono state migliorate e rese più performanti.
- Non è attualmente compatibile ne con WLM Plus, ne con Messenger Discovery Live.
- Molto stabile, non ha mai crashato.

Quindi sconsiglio di installarlo, solo per l' incompatibilità con WLM Plus che al giorno d' oggi sono fondamentali, almeno per me. Per il resto, ritengo che sia un software molto valido, soprattutto
considerando che è una Beta.